CLIMA SECONDO NATURA / Cambiamenti climatici

Editor: Fabrizio Carbone
TUTTI GLI ARTICOLI Cambiamenti climatici Diritti civili Global Warming Perle di saggezza Pianeta terra Statistiche Statistiche clima

Bolla di caldo, anomala?

Cambiamenti climatici

Forse sarebbe il caso di ricominciare a parlare dei cambiamenti climatici che non si sono eclissati, visto che si parla solo di Covid-19, ma fanno clamorosamente parlare di loro in questa prima metà di giugno.

Al momento sussiste, alleghiamo una schermata così come viene pubblicata dal sito metereologico finlandese, una enorme bolla di caldo che tocca marginalmente la scandinavia ma è prevalentemente ferma sulla Siberia, sui Balcani e sulle coste del mar Caspio e del mar d’Azov. Una bolla di caldo di quasi mille chilometri di diametro che ha portato le temperature a superare i 25 gradi e avvicinarsi ai 30 in aree molto a nord del circolo polare artico.

La bolla di caldo

Nei primi giorni di giugno questa bolla era spostata più verso ovest e aveva provocato un repentino disgelo nel nord della Lapponia con i laghi sgelati a tempo di record.

La situazione, ancora definita anomala, ha portato nello stesso tempo temperature “fresche” rispetto al periodo su tutta la penisola iberica e marginalmente sulla parte mediterranea della Francia e sull’Italia centrale.

Il Mediterraneo, stando alle misurazioni dei tecnici dell’IPCC, continua a essere ben oltre la sua media del periodo e quindi sempre più caldo. Questa situazione provoca, con il passaggio di perturbazioni atlantiche, piccoli cicloni e violentissime piogge molto localizzate che hanno fatto danni e creato frane e alluvioni in aree lungo le coste della Grecia e della Turchia.