CLIMA SECONDO NATURA / Cambiamenti climatici

Editor: Fabrizio Carbone
TUTTI GLI ARTICOLI Cambiamenti climatici Diritti civili Global Warming Perle di saggezza Pianeta terra Statistiche clima

Clima primaverile nonostante gli allarmi e le isterie.

Cambiamenti climatici

“Chissà che freddo e quanta neve!” La frase è ricorrente per chi sl immagina il circolo polare artico (CPA) e ascolta le bufale che vengono raccontate in giro da chi fa previsioni del tempo, i previsionisti.

 

La realtà invece è diversa, basta sintonizzarsi su queste istituzioni che monitorano e studiano il clima:

  • IPCC, panel dell’ONU sui cambiamenti climatici
  • GISS, Goddard Institute of Space Studies dell Nasa, New York
  • Polar Insititute di Oslo, Norvegia
  • Wuppertal Institute di Wuppertal, Germania
  • Worldwatch Institute di Washingotn, Usa

Così è facile osservare quanto freddo e quanta neve c’è al circolo polare artico.

 

Oggi, 9 febbraio 2019, la temperatura al CPA che attraversa la Scandinavia è alle ore 14 locali di -4° e l’altezza della neve supera appena i 50 centimetri.

 

Ma c’è di più: domani  previsioni accurate dicono che la temperatura massima potrebbe galleggiare sullo 0° o salire appena sopra per un paio di giorni per poi discendere a -16° -18°

 

C’è una forte oscillazione con sbalzi di 15 gradi in 24 ore e questo blog clima.blendmagazine.it pubblica una carta meteo del Polar Institute di Oslo che evidenzia con il rosso le anomalie più forti di questi primi giorni di febbraio ( quando dovrebbe essere inverno pieno alle latitudini di 66 gradi nord ). Altra particolarità: le temperature sono più fredde lungo la costa norvegese dove normalmente la corrente del Golfo attenua molto la temperatura rispetto all’interno della Scandinavia. Ora è esattamente il contrario: più freddo sulla costa, meno freddo all’interno.

 

A Roma le mimose sono in fiore. un mese prima dell’8 marzo, ma tutti tacciono. Meglio tagliarsi la lingua che mettere in evidenza i cambiamenti climatici in atto. Già si sente parlare del colpo di coda dell’inverno che, statene certi, prima o poi arriverà.