CLIMA SECONDO NATURA / Pianeta terra

Editor: Fabrizio Carbone
TUTTI GLI ARTICOLI Cambiamenti climatici Diritti civili Global Warming Perle di saggezza Pianeta terra Statistiche clima
Ott112018

Il Santuario dei Cetacei, ma che vuol dire?

Pianeta terra

Le notizie a metà, le notizie che finiscono senza approfondire bene di cosa si tratti. Una collusione la mattina presto di domenica 7 al largo di Capo Corso. Una motonave tunisina si  incaglia contro una nave cargo cipriota lunga 300 metri alla fonda, pare, con il pilota automatico innestato. Mare calmo: un incidente incredibile che causa lo sversamento in mare di petrolio. Una macchia  che si espande e che, stando alle rilevazioni satellitari fatte da Greenpeace, oggi mercoledì 10 ottobre, si estende per 100 chilometri quadrati e si muove verso la costa francese.

 

A parte il disastro ecologico, a parte il fatto che in Mediterraneo queste cose succedono spesso, a parte che di super cargo e petroliere ne passano a ogni piè sospinto, il fatto di queste due navi incastrate è avvenuto nel bel mezzo del “Santuario dei Cetacei”. Qualche media lo ha scritto, qualche tv net lo ha detto ma nessuno o quasi ha spiegato il senso e il significato di questa allocuzione pseudo religiosa.

 

Il Santuario dei Cetacei è stato istituito per proteggere le tante balene che vivono nel Mare Nostrum e che, soprattutto nel periodo da  aprile a ottobre, navigano tra Corsica e Liguria con una triangolazione fino a Tolone.

 

Balene? Infatti ancora oggi a distanza da decenni sono in molti a non sapere o a non ricordare, ad esempio, che il secondo animale più grande al mondo vive e vegeta nel Mediterraneo. E’ la balenottera comune, nome italiano infausto perché fa pensare a una “schifezza” di balenottera e perfino comune. In realtà la Balaenoptera physalus, questo il nome scientifico (Balaenoptera sta per balena + pterus, cioè pinna sul dorso), può raggiungere fino ai 26 metri di lunghezza ma in realtà in Mediterraneo non supera i 20 metri. Insieme a lei vivono altri cetacei come i tursiopi, gli zifi, i grampi, le stenelle, i delfini comuni. Ma questi fatti non interessano a nessuno.

 

Balaenoptera physalus

Cosa succederà quando le due navi incagliate e in mezzo al mare saranno staccate da vari rimorchiatori o si staccheranno per una possibile o probabile tempesta? Ci sarà ancora più sversamento ( gli americani che se ne intendono lo chiamano spill ) o la notizia passerà di mano perché ce ne sarà in arrivo un’altra peggiore?

 

Chissà. Il Santuario delle Balene resta, chi lo conosce, chi si è battuto per volerlo e per proteggere i mammiferi marini del Mediterraneo, sta a guardare le news che passano via volando, senza mai approfondire. Notizie a metà, forse per far prima o forse per ignoranza.