CLIMA SECONDO NATURA / Cambiamenti climatici

Editor: Fabrizio Carbone
TUTTI GLI ARTICOLI Cambiamenti climatici Diritti civili Global Warming Perle di saggezza Pianeta terra Statistiche clima

ISPRA – 14° rapporto qualità dell’ambiente urbano.

Cambiamenti climatici

L’Ispra, di cui pubblichiamo il logo istituzionale, è un ente di Stato in cui lavorano ricercatori e studiosi dalla matematica alla biochimica, dalla zoologia alla fisica. Nel rapporto annuale vengono messe in evidenza le situazioni che riguardano l’ambiente e il territorio.

 

Come si può notare nelle grandi città soprattutto del nord Italia la situazione dell’inquinamento da polveri sottili e sostanze cancerogene è molto grave e come i limiti di accettabilità e la soglia di pericolo siano superati con grande frequenza. Ma ci sono limiti anche nei dati dell’Ispra, non perché non siano corretti ma perché le sue conclusioni e i dati che fornisce non hanno potere vincolante sulle istituzioni quali comuni e regioni.

 

Quindi l’Ispra studia, ricerca e offre dati e spiegazioni ma quello che scrive non vale, nonostante sia un ente pubblico di Stato pagato dai cittadini che pagano le tasse. Un esempio eclatante è quello che riguarda la fauna selvatica (esiste una branca dell’Ispra apposita).

 

Se zoologi e biologi fanno osservare che una specie di mammifero o di uccello è in pericolo per motivi diversi e rischia di scomparire dalla nostra penisola e raccomandano che venga sospesa la caccia di quella specie, gli uffici preposti possono non tenerne conto, come se l’Ispra non esistesse.


Scarica:
Inquinamento dell’aria e cambiamenti climatici (PDF)  //  Tabella dati 1 (XLS)  //  Tabella dati 2 (XLS)  //  Tabella dati 3 (XLS)