CLIMA SECONDO NATURA / Pianeta terra

Editor: Fabrizio Carbone
TUTTI GLI ARTICOLI Cambiamenti climatici Diritti civili Global Warming Perle di saggezza Pianeta terra Statistiche Statistiche clima

Right Livelihood Award 2019 a Davì Kopenawa Yonomami

Pianeta terra

Questo premio vene anche detto Nobel Alternativo, assegnato da ben 39 anni a personalità di spicco  che hanno trovato “soluzioni pratiche ed esemplari alle sfide più urgenti di fronte al mondo di oggi”.

 

Ma di questo premio non si parla a livello dei grandi mezzi di comunicazione di massa. Perché? Ma semplicemente perché le persone che ricevono questo premio sono quasi sempre scomode, sconosciute ai più e dovendole citare si dovrebbe parlare delle cose che fanno o delle battaglie che conducono: per la protezione ambientale, per la pace, i diritti umani, lo sviluppo sostenibile, la salute e l’educazione.

 

Il premio è stato istituito da Jakob von Uexkull, svedese, già parlamentare europeo e scrittore, omonimo nipote di uno dei padri fondatori dell’ecologia.

 

Premesso tutto questo diamo conto dell’assegnazione del premio di quest’anno a Davì Kopenawa Yanomami, il leader indiscusso dell’etnia india Yanomami che vive in Amazzonia, a metà tra Venezuela e Brasile. Da 35 anni Davì si batte per difendere il suo popolo sotto attacco da parte dei cercatori d’oro illegali, dei medereiros (i taglialegna) illegali, dei fazendeiros che mandano killer pagati pochi dollari per uccidere questi indios che non sono più di 25 mila. A difendere questa etnia ci sono solo missionari, ecologisti e Survival International, l’associazione no profit che combatte ogni giorno a fianco di tutte le popolazioni tribali, vergognosamente trattate in ogni angolo del mondo dove vivono.