CLIMA SECONDO NATURA / Diritti civili

Editor: Fabrizio Carbone
TUTTI GLI ARTICOLI Cambiamenti climatici Diritti civili Global Warming Perle di saggezza Pianeta terra Statistiche clima
Mar302018

Survival International

Diritti civili

Nei luoghi realmente incontaminati del Pianeta, incontaminati perché non ci sono villaggi vacanze né aeroporti o altro, abitano da sempre popolazioni tribali che, ogni giorno della loro vita, devono fare i conti con chi arriva da fuori, di solito aprendo strade nella foresta.

 

Sono multinazionali occidentali ma anche orientali, industrie petrolifere, minerarie, forestali e agricole che possono agire impunemente grazie alla corruzione dei governi locali. Che siano montagne sacre ai popoli dell’India o del Perù, che si tratti di foreste primarie amazzoniche o grandi distese di natura selvaggia nel bacino di Congo, anche queste abitate da popolazioni locali, nulla ferma la sistematica distruzione naturale, accompagnata da vessazioni, torture, stupri e deportazioni in massa.

 

Si bruciano le foreste del Borneo e dell’Irian Ya Ya, in Papua Nuova Guinea , si disboscano illegalmente le foreste pluviali amazzoniche soprattutto del Brasile per impiantare allevamenti da carne a prezzi stracciati.

 

Viene estratto rame, ferro, bauxite, oro, diamanti, petrolio dovunque sia e dovunque si possano trarre profitti enormi.

 

E’ un massacro continuo per i popoli tribali: 150 milioni di persone che fino a pochi anni fa non avevano neppure i diritti sanciti dalla carta dell’Onu.

 

Ma è un massacro per l’ambiente e per il clima. La quantità di CO2, anidride carbonica, che viene emessa per questo tipo di sfruttamento contribuisce in modo rilevante ai cambiamenti climatici e al riscaldamento globale. Dal 1969 Survival International, fondata tra l’altro da Sir Robin Hambury Tenison e dall’antropologo Claude Levi-Strauss, si batte per difendere tra gli altri i Boscimani del Kalahari in Africa, gli Awà e gli Yanomami del Brasile, i Dongria Kondh e gli Jarawa dell’India.

 

In Italia Survival International esiste dal 1976: è diretta da Francesca Casella. Alle campagne della ONG per la difesa dei diritti civili di queste popolazioni presta la sua faccia e la sua voce l’attore Claudio Santamaria.

 

Survival per statuto e per mantenere la sua indipendenza non accetta fondi dai Governi. Vai al sito www.survival.it