CLIMA SECONDO NATURA / Pianeta terra

Editor: Fabrizio Carbone
TUTTI GLI ARTICOLI Cambiamenti climatici Diritti civili Global Warming Perle di saggezza Pianeta terra Statistiche Statistiche clima
Feb012020

Ucciso Homero il difensore delle farfalle Monarca

Pianeta terra

Homero Gomez Gonzales, 50 anni, era conosciuto nel mondo da tutti quelli che amano la natura e vogliono proteggerla, dagli appassionati di farfalle e soprattutto della Monarca (Danaus plexippus), il lepidottero migratore che compie un balzo di migliaia di chilometri dal Canada meridionale alla riserva della biosfera di Michoacàn in Messico per sfuggire ai rigori dell’inverno.

 

Farfalla Monarca / Danaus plexippus

Milioni di queste farfalle si radunano in questo santuario: una foresta intatta che Homero controllava e proteggeva perché non venisse attaccata dalle bande di tagliatori di legname che imperversano in tutto in mondo e che in Messico sono legati ai Narcos e alla criminalità organizzata.

Fabrizio Carbone / 31.01.2020

 

Homero era scomparso circa due settimane fa. E’ stato ritrovato ucciso nella notte del 30 gennaio. Nei mesi scorsi aveva puntato il dito sul pericolo della deforestazione che, insieme ai cambiamenti climatici e all’uso di pesticidi mortali, avrebbe causato un grave pericolo per la sopravvivenza di questa bellissima mariposa, come si dice in spagnolo.

 

Farfalla Monarca / Danaus plexippus

 

Questo blog rende omaggio a una persona che avrebbe meritato premi e solidarietà da parte di tutto il mondo.

 

Cosa altro dire? Non c’è luogo della terra dove l’uomo criminale non attui i suoi progetti per distruggere natura in cambio di facili profitti. Non c’è luogo dove ci sia pace per l’ambiente. Ma dove ci sono i Narcos, come in questo caso messicano, oltre a distruggere la natura si uccide senza pensarci un secondo.Si uccide chi, pacificamente, si oppone ai disastri provocati dall’illegalità programmata.

 

Anche da noi in Italia c’è chi taglia e distrugge alberi, boschi e foreste soprattutto in Appennino e nelle regioni del sud dove non a caso esiste un controllo del territorio organizzato dalle cosche, dalle drine e dai mafiosi.